La mission

La nostra mission è quella di portare un percorso formativo unico, innovativo e di successo,

come quello dell' Atf Philip Radice Torino, anche al Sud.

Abbiamo scelto Lecce, perchè come Torino, è città di confine e ponte internazionale.

Ma è anche un luogo di grande bellezza, di cultura e arte libera. Basti pensare che

Puglia e Piemonte sono le uniche due regioni in cui è libera l'arte di strada!   

La mission dell'ATF non si limita alla formazione di attori e artisti di arti performative, ma a creatori di teatro.


ATF PERMETTE AD OGNI GIOVANE DI ESPRIMERE IL PROPRIO TALENTO E LA PROPRIA UNICITÀ METTENDOSI COSTANTEMENTE IN GIOCO, PREPARANDO FIN DA SUBITO L'ALLIEVO AL MONDO DEL LAVORO. 

"Il Sud rappresenta per molti di noi, ex allievi di Philip, la casa da cui si è partiti per inseguire questa "follia" del teatro, e la casa a cui si vorrebbe sempre fare ritorno, per condividere la scoperta che alla fine tutto fosse, tranne che una follia. 

Siamo tutti arrivati da Philip con un sogno, fragile , per poi scoprire che non lo era affatto. 

E' POSSIBILE acquisire competenze e strumenti, il mestiere del teatro, spendibile in ogni ambito lavorativo, artistico e culturale.

Molti di noi sono diventati registi, autori, attori, performers, ma anche, teorici, critici, pedagoghi, ricercatori, direttori di teatri, docenti universitari, educatori, consulenti strategici per aziende, e molti sono esplosi come artisti, pionieri, visionari, creatori del proprio genere teatrale.

Ognuno di noi, i cosiddetti "philippini", ha acquisito competenze, autonomia lavorativa e una certa indipendenza economica.

Questo è quello di cui il Sud ha bisogno, di cui la macchina della cultura in Italia ha bisogno, nonostante una mentalità tradizionale con cui, ancora troppo spesso, è difficile dialogare.

Occorre un linguaggio comune, occorre una formazione onesta, efficace e completa. Occorre una visione e criteri pedagogici ben precisi per liberare l'atto creativo in ogni allievo, affinchè viva ben oltre la scuola, ben oltre uno stereotipo o la moda di un momento". 

(Chiara Saurio, direttrice e docente ATF Lecce)